studio legale FANELLI GORGOGLIONE & ASSOCIATI - Milano


giovedì 24 luglio 2014

News

Regolamento di competenza e nuovo codice del processo amministrativo

Dopo aver ritenuto ritualmente e tempestivamente introdotto un ricorso per regolamento di competenza ex art. 31 della legge 6 dicembre 1971 n. 1034, notificato e depositato nel 2002, in quanto correttamente notificato al domicilio eletto del ricorrente e proposto ben entro il prescritto termine di venti giorni dalla costituzione della parte in giudizio o, comunque, di settanta giorni dalla notificazione dell'atto introduttivo del giudizio, il CONSIGLIO DI STATO, ADUNANZA PLENARIA, con ordinanza 5 maggio 2011 n. 6 - Pres. de Lise, Est. Dell'Utri, ha richiamato i principi recentemente affermati dalla stessa A.P. (ordinanza 7 marzo 2011 n. 1) secondo cui: a) la nuova disciplina della competenza prevista dal c.p.a., ivi compresi i modi di rilevabilità dell'incompetenza di cui all'art. 15, è applicabile solo ai processi instaurati sotto la sua vigenza, e cioè a decorrere dalla data della sua entrata in vigore (16 settembre 2010), dovendosi intendere "instaurati" i ricorsi per i quali a tale data sia intervenuta la prima notifica alle controparti con cui si realizza la "proposizione del ricorso" (cfr. Corte cost. 26 maggio 2005 n. 213); b) in caso di processi in relazione ai quali sia ancora in corso il termine per la proposizione del regolamento di competenza secondo la previgente disciplina (tenendo conto ovviamente anche della sospensione dei termini nel periodo feriale), in ossequio al disposto dell'art. 2 delle disposizioni transitorie di cui all'allegato III al c.p.a. si deve ammettere l'esercizio del potere nei limiti temporali a suo tempo previsti.

News

Studio Legale FANELLI GORGOGLIONE & ASSOCIATI - p.iva 06573980965
20122 Milano, Via Luciano Manara 5
tel. 02.944.33.000 (RA) fax 02.944.33.001
eMail: avvocatiassociati@fanelligorgoglione.eu

sviluppo web logovia