studio legale FANELLI GORGOGLIONE & ASSOCIATI - Milano


giovedì 21 giugno 2018

News

Per l'avvalimento necessari dichiarazione e contratto

Premesso che "l'avvalimento è il peculiare istituto di fonte comunitaria, che esprime una deroga alla regola secondo cui i requisiti di qualificazione sono posseduti in proprio dal concorrente, consentendogli di soddisfare la richiesta della stazione appaltante relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico, organizzativo avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto ( art. 49 d.lgs. n. 163/2006)", il TAR CAMPANIA-SALERNO, SEZ. I, con sentenza 3 maggio 2011 n. 820, Pres. Onorato, Est. Mele, ha osservato che "la peculiare dichiarazione richiesta dall'art. 49 esprime l'impegno ..che si connota, nella previsione normativa, non quale generico riferimento all'utilizzo dell'istituto, ma come concreta specificazione dei suoi contenuti, riferiti ai requisiti oggetto di esso ed alla impresa ausiliaria. Trattasi, dunque, di ..documento essenziale di concreta "identificazione" del soggetto che intende contrattare con la pubblica amministrazione e, per questa sua specifica natura e funzione, i contenuti della dichiarazione normativamente prescritta non risultano surrogabili da dichiarazioni aliunde desumibili, da altra documentazione prodotta. Sicchè, alla stregua dello stesso art. 49, che prevede la presentazione sia della dichiarazione che del contratto, perseguendo evidentemente i relativi oneri documentali, "risulta al riguardo inidonea la mera presentazione del contratto stipulato tra impresa concorrente ed impresa ausiliaria, atteso che esso esprime unicamente un impegno tra le parti stipulanti ma non anche nei confronti dell'amministrazione".

News

Studio Legale FANELLI GORGOGLIONE & ASSOCIATI - p.iva 06573980965
20122 Milano, Via Luciano Manara 5
tel. 02.944.33.000 (RA) fax 02.944.33.001
eMail: avvocatiassociati@fanelligorgoglione.eu

sviluppo web logovia