studio legale FANELLI GORGOGLIONE & ASSOCIATI - Milano


giovedì 21 giugno 2018

News

Anatocismo e mutuo fondiario

Rispondendo al quesito "se il divieto di anatocismo, sancito dall'art. 1283 c.c., in mancanza di usi normativi contraria debba ritenersi esteso ai soli mutui bancari ordinari ovvero, in linea di principio, a tutti i mutui, ancorché, segnatamente, di tipo fondiario", la Corte di Cassazione, sez. III Civile, con sentenza 30 marzo - 3 maggio 2011, n. 9695, Presidente Trifone, Relatore De Stefano, ha precisato che "la capitalizzazione nel mutuo fondiario è in modo espresso prevista dalla normativa del t.u. 16.7.1905 n. 646, applicabile ratione temporis in virtù dell'art. 161 d.lgs. 1 settembre 1993 n. 385, che ha fatto salva l'applicabilità della disciplina previgente ai contratti di credito fondiario conclusi alla data di entrata in vigore della norma abrogatrice; al riguardo, gli artt. 38 r.d. 16.7.1905 n. 646 e 14 d.P.R. 7/76 prevedono espressamente la capitalizzazione degli interessi dovuti dal giorno della scadenza, in deroga alle previsioni dell'art. 1283 c.c.".  Tale soluzione è del resto conforme alla giurisprudenza, a mente della quale "in tema di credito fondiario il mancato pagamento di una rata di mutuo comporta, ai sensi dell'art. 38 del r.d.l. 16 luglio 1905 n. 646, l'obbligo di corrispondere gli interessi di mora sull'intera rata, inclusa la parte che rappresenta gli interessi di ammortamento (Cass. 31 gennaio 2006(n. 2140; esclusi soltanto gli interessi sulle rate ancora a scadere" (Cass. S.U. 19 maggio 2008 n. 12639).

News

Studio Legale FANELLI GORGOGLIONE & ASSOCIATI - p.iva 06573980965
20122 Milano, Via Luciano Manara 5
tel. 02.944.33.000 (RA) fax 02.944.33.001
eMail: avvocatiassociati@fanelligorgoglione.eu

sviluppo web logovia